La Quarta Era si racconta: Gaia

 
 
 
 
 
Nasce la rubrica “La Quarta Era si racconta”, un piccolo format che cerca di avvicinare La Quarta Era al pubblico, mostrando nel dettaglio chi sono i membri di questa fantastica associazione. Un’intervista mirata, cercando di inquadrare il cosplay e il mondo tolkieniano, rivelando come queste due passioni possano coesistere.
Ciao Gaia, prima di iniziare l’intervista vera e propria, vuoi raccontarci qualcosa su di te?
Ciao a tutti! Sono di Milano e nella vita “reale” faccio la traduttrice. Siccome sono una persona molto pigra i miei hobby sono leggere e guardare serie tv!
Come hai conosciuto il mondo del cosplay?
Sono da tantissimo appassionata di anime, manga e cultura giapponese in generale e ho da sempre frequentato fiere del fumetto ecc. dove sono entrata in contatto con i primi cosplayer (una delle prime volte che ho assistito a una gara cosplay ho rischiato un frontale con un Sauron in armatura che mi ha gridato “Attenta!” per paura che gliela rovinassi!)
Ti ricordi quale è stato il primo cosplay che hai indossato e dove?
Escludendo dei costumi raffazzonati su alla bell’e meglio per Carnevale, ispirati a manga e serie tv giapponesi, direi Lucca del 2012 quando ho preso parte a un gruppo di Sailor Moon nei panni di Princess Sailor Mars.
Cosa vuol dire per te fare cosplay?
Per me è principalmente un modo per divertirmi insieme agli amici che ho incontrato tramite questa passione comune. Sono ancora alle prime armi ma grazie all’aiuto degli amici e degli altri associati di Quarta Era spero di migliorare sempre di più.
Hai un personaggio in particolare al quale sei legata?
La già citata Sailor Mars perché è sempre stata la mia guerriera Sailor preferita sin da bambina e poi è stato il primo cosplay. Ma quello con cui mi sono divertita di più di sicuro è Yellow Ranger da un gruppo-parodia dei Power Ranger.
 
Come hai conosciuto La Quarta Era?
A Lucca, ovviamente! Poi ho conosciuto “personalmente” alcuni componenti al quarto HobbitCon a Bonn.
Cosa pensavi de La Quarta Era prima di farne parte?
All’inizio il livello molto alto dei cosplay mi faceva pensare che si trattasse del gruppo cosplay “ufficiale” del Signore degli Anelli e che la divisione dei ruoli fosse molto più rigida, ovvero che non ci potessero essere più interpreti dello stesso personaggio.
E ora?
Ora so che l’associazione è molto più aperta e variegata di quanto può sembrare dall’esterno e sono molto onorata di farne parte!
Qual è stato il primo costume che hai indossato con La Quarta Era?
Durante i primi eventi ho fatto la hobbit generica in attesa che il mio costume da Lobelia Sackville Baggins fosse pronto… è stata una scelta un po’ “di emergenza”mentre Lobelia l’ho scelta innanzitutto perché il vestito (con tanto di cappello floreale) è bellissimo e poi la trovo un personaggio interessante, nonostante non sia immediatamente definibile come “positivo”.
Tra i tuoi costumi c’è Lobelia Sackville Baggins, anche tu brami i cucchiaini di Bilbo?
Tantissimo. Li ho anche chiesti a Babbo Natale ma niente… prima o poi saranno miei!
Cosa vuol dire per te metterti nei panni di un hobbit?
Non è molto difficile, in fondo sono un po’ hobbit anche nella vita quotidiana: mi piacciono i comfort di casa, ma ogni tanto non disdegno partire per qualche avventura! La cosa più divertente però è senza dubbio indossare i piedi pelosi! (e ho incontrato spesso dei feticisti che mi chiedevano di fare la foto solo ai piedi…)
Hai partecipato a molti eventi con l’associazione? Te ne è rimasto impresso qualcuno in particolare?
Da quando mi sono iscritta ho partecipato a 5 eventi e durante ognuno ho conosciuto persone nuove e ho compreso meglio cosa vuol dire far parte di questa fantastica organizzazione. Albenga Dreams è stato molto impegnativo in termini di logistica, Grazzano mi è piaciuta moltissimo per la location (che non avevo mai visitato prima) e poi Lucca di quest’anno perché la parata fino in Piazza San Michele è stata decisamente epica!
Ti trovi bene con l’associazione? Ha influenzato la tua vita in qualche modo?
Certo! Adesso ho un sacco di persone con cui parlare di Tolkien e delle sue opere e dei film! (e anche di tante altre cose)
Hai in progetto nuovi cosplay?
Sì! Ma non so quanti vedranno mai la luce… per Quarta Era mi piacerebbe interpretare altri personaggi ma non ho assolutamente il fisico per fare l’elfo… vorrei fare Bilbo prima o poi e Yavanna o un altro personaggio del Silmarillion.
Hai una pagina facebook che vuoi pubblicizzare dove mostri i tuoi cosplay o pubblichi post inerenti ai tuoi hobbies o interessi?
No, cerco di mantenere la mia identità segreta! (riuscendoci molto male, parrebbe)
DOMANDA BONUS
Cambiando argomento ma rimanendo sempre in tema tolkieniano, sei un’appassionata delle opere letterarie di Tolkien? Ne hai una preferita?
Ah! La domanda da un milione di dollari! Ho letto quasi tutto quello che è relativo a Arda (Hobbit, Signore degli Anelli, Silmarillion e annessi Racconti) ma quello che mi è rimasto nel cuore è di sicuro Lo Hobbit perché è stato il primo e uno dei pochi libri che mi abbia mai fatto piangere (a mia discolpa posso dire che avevo 12 anni). Sono ovviamente anche molto legata al Signore degli Anelli (che ho riletto almeno una decina di volte) perché ho vissuto in pieno il fenomenale successo dei film e confesso che ho ancora una vasta collezione di articoli e di riviste che li riguardano (e anche due poster di Legolas… ebbene sì…).

Leave a Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi